Incredibile: pilota cinese lascia i passeggeri di un volo aereo senza aria respirabile.

E perchè? Per nascondere che stava fumando. Per diversi decenni è stato vietato fumare sugli aerei. Questo vale sia per i passeggeri che per i piloti. Questo è il motivo per cui ha sorpreso tutti la storia in cui un pilota di Air China avrebbe abbassato di quota il suo aereo mentre cercava di nascondere che stava fumando una sigaretta elettronica.

Il primo ufficiale del volo aereo CA106 di Air China ha spento accidentalmente il sistema di condizionamento dell’aria del Boeing 737, causando livelli insufficienti di ossigeno nella cabina. L’azione ha portato il suo aereo a fare una discesa di emergenza alla ricerca di aria respirabile.

Il volo CA106 era decollato da Hong Kong martedì sera alle 7:10 pm, ora locale, nella città di Dalian, nel nord-est della Cina. I dati del sito di monitoraggio del volo di FlightAware.com mostrano che l’aereo di Air China si stava dirigendo verso nord-est a 35 mila piedi di altezza quando ha iniziato a “precipitare” intorno alle 7:39 del pomeriggio. Alle 19:57 (18 minuti), l’aereo era sceso a soli 12300 piedi.

Un’indagine dell’Amministrazione dell’Aviazione Civile cinese ha rilevato che il primo ufficiale stava cercando di nascondere il fatto che aveva fumato una sigaretta elettronica nella cabina di pilotaggio.

E invece di spegnere un ventilatore per impedire ai vapori di raggiungere la cabina passeggeri, ha spento totalmente l’aria condizionata dei passeggeri.

In risposta a un allarme causato dallo spegnimento del climatizzatore, l’equipaggio di condotta ha rilasciato le maschere di ossigeno di emergenza dall’aereo e ha iniziato una discesa a una quota inferiore con l’aria respirabile.

L’equipaggio è tornato alla normale quota di crociera una volta scoperto che il condizionatore era stato spento. Alla fine, il volo è atterrato tranquillamente a Dalian alle 22:29.

Per quanto riguarda l’incidente, Air China ha dichiarato di avere una politica di “tolleranza zero” per tale comportamento. In effetti, le regolamentazioni aeronautiche cinesi vietano totalmente l’uso di sigarette elettroniche in cabina e l’autorità statale sta conducendo un’indagine sul volo CA106. Non è ancora chiaro quale tipo di punizione dovrà affrontare il pilota.

Sebbene non siano dannose come le sigarette reali, le sigarette elettroniche o i vapes possono anche produrre livelli “inaccettabilmente pericolosi” di formaldeide e altri composti potenzialmente cancerogeni.