Incidente alla centrale nucleare Flamanville in Francia

Il nucleare torna a scuotere l’Europa, creando ancora una volta una certa agitazione e preoccupazione, a causa di una esplosione verificatasi questa mattina intorno alle 10:00 nella centrale nucleare di Flamanville, in Francia. Secondo la prefettura, non c’è alcun rischio legato al nucleare anche se secondo il quotidiano francese Ouest-France potrebbero esserci dei feriti.

L’esplosione si è verificata nella sala macchine dove non ci sono elementi radioattivi. Secondo le autorità non c’è dunque alcun rischio atomico o di contaminazione. I soccorsi sono giunti nella zona e un’operazione dei vigili del fuoco è attualmente in corso. Un’esplosione e un incendio sono stati segnalati dai pompieri all’interno della centrale, ma fuori dalla zona nucleare.

Per Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” la lezione di Fukushima non è stata appresa e molti degli impianti restano profondamente insicuri. Dopo la tripla catastrofe dell’11 marzo 2011, il terremoto, lo tsunami e l’incidente nucleare di Fukushima ci si è chiesti se l’Europa corresse un pericolo, ma i media ci hanno tranquillizzato.