Nella sera di sabato un cargo nigerianoproveniente dal Lagos, la capitale commerciale della Nigeria, in fase di atterraggio ha travolto le auto e un autobus con passeggeri a bordo che si trovavano nei pressi dell’aeroporto internazionale di Accra, la capitale del Ghana. Il bilancio delle vittime, per ora, è di dieci persone, mentre sono rimasti feriti ma non gravemente 4 membri dell’equipaggio dell’aereo. I soccorritori hanno annunciato però che il bilancio potrebbe essere più grave, man mano che procedono le operazioni tra i rottami dell’autobus travolto dal trimotore Boeing 727 della Allied Air.

Il Vice Presidente del Ghana, John Dramani Mahama, che era arrivato la sera prima dal Brasile, ha assicurato l’opinione pubblica che il governo sta attentamente valutando la situazione per identificare le eventuali responsabilità. Probabile un guasto ai freni del cargo che ha impedito la corretta esecuzione della manovra. Ha invitato alla calma, durante lo svolgimento delle indagini.

Ha anche avuto parole di lode per le agenzie interessate e le squadre di pronto intervento per la pronta risposta al disastro esortandoli ad informare il governo se avessero bisogno di aiuto.

John Dramani Mahama ha espresso le condoglianze ufficiali del governo alle famiglie delle vittime e ha incaricato le autorità di identificare le vittime dell’incidente precisando che “Il governo deve garantire che alle famiglie delle vittime sia fornita

la necessaria assistenza“.

Il Vice Presidente Mahama ha inoltre chiesto di essere pazienti e tolleranti con le misure che sono state messe in atto per affrontare la questione, in particolare la chiusura della strada e dell’area adiacente all’aeroporto, che si trova vicino allo stadio El-Wak. Le autorità assicurano che a bordo dell’aereo non sono presenti esplosivi, ma non si può escludere l’eventualità di un’esplosione, perciò i vigili del fuoco sono in massima allerta.

Kotoka è un aeroporto sicuro, nessun incidente del genere è successo negli ultimi decenni e non c’è motivo di allarme“, ha dichiarato Owusu Fianko, Amministratore Delegato del GACL (Ghana Airports Company Limited), aggiungendo che le operazioni in aeroporto sono tornate immediatamente alla normalità, con tutti i voli effettuati nei tempi previsti.