Dubitiamo che gli 11 passeggeri dell’aeroplano An-2 russo precipitato in una foresta russa nella regione di Arkhangelsk (Arcangelo in italiano), abbiano pensato di star vivendo una scena di Indiana Jones o qualche altro film d’avventura di Hollywood. Fortunatamente sono tutti sopravvissuti. Tra questi anche un bambino oltre i membri dell’equipaggio.

L’incidente è avvenuto alle 11:30 di oggi 8 novembre 2018. Una fonte dei servizi di emergenza russa ha riferito che il pilota ha chiesto di rientrare all’aeroporto a causa della formazione di ghiaccio, ma poi la connessione con l’aereo si è improvvisamente interrotta. Tra i passeggeri un medico che ha fornito la prima assistenza alle vittime durante l’atterraggio d’emergenza. Sul luogo dell’incidente è volato un elicottero Mi-8 con soccorritori, secondo la fonte stampa”Interfax”. Raggiungere l’area dell’incidente a causa del terreno paludoso è impossibile. Secondo i dati preliminari, l’aereo ha perso l’integrità strutturale e non può essere ripristinato. Appartiene alla 2a divisione di aviazione di Arkhangelsk United. [foto di repertorio]