Il presidente del Guatemala, Alejandro Giammattei, ha confermato questo giovedì che ci sono almeno 50 morti dopo il passaggio della tempesta tropicale Eta, a causa delle forti piogge e delle inondazioni che si registrano nel Paese centroamericano.

Come riferito dall’emittente radiofonica locale Emisoras Unidas, Giammattei ha decretato lo Stato di Pubblica Calamità per 30 giorni nei dipartimenti di Petén, Quiché, Alta Verapaz, Izabal, Chiquimula, Zacapa, Jutiapa, El Progreso e Santa Rosa, dove la tempesta ha causato gravi danni a causa di frane e dello straripamento dei fiumi.

L’uragano Eta è stato adesso declassato a depressione tropicale.