PIETRO (PIERO) GRASSO, MARCO TRAVAGLIO – Scontro in diretta TV durante la trasmissione di Santoro “Servizio pubblico”, su La7. Il magistrato, ex Procuratore nazionale antimafia, neoeletto presidente del Senato, si sente colpito dalle accuse di Travaglio, “accuse infamanti“, che lo spingono a chiedere un confronto TV immediato, con “carte alla mano”.

L’accusa di Travaglio nei confronti di Grasso fa riferimento alla presunta furbizia e scaltrezza del magistrato che sempre secondo Travaglio “non è quello che molti grillini credono”, ma un italiano molto furbo, un uomo di mondo che ha saputo gestirsi molto bene. Grasso sarebbe, si evince dalle parole di Travaglio che tutti hanno potuto ascoltare nella puntata di giovedì 21 marzo 2013 del programma di Santoro Servizio pubblico, un uomo scaltro che non si è mai esposto più di tanto, che ha ottenuto il plauso e l’appoggio del centrodestra, al punto di arrivare a proporre Berlusconi per la medaglia antimafia poco prima dell’elezione alla sua attuale carica. “Il dualismo Schifani-Grasso è finto”, secondo Travaglio. Dettagli sulla posizione di Travaglio e le accuse a Grasso, sul blog di Marco Travaglio de ilfattoquotidiano,it.

L’indignazione di Grasso e la replica a Travaglio arrivano immediatamente nella 18° puntata di Servizio Pubblico, dal titolo “Decide Grillo

con una telefonata in trasmissione e l’invito ad un incontro-confronto immediato con il giornalista, con la documentazione delle affermazioni alla mano. Il conduttore Santoro invita direttamente il presidente Grasso alla puntata della prossima settimana della trasmissione, ma Piero Grasso replica di non voler aspettare tanto, ma di essere pronto ad incontrare Travaglio al più presto, un Travaglio che, dice Grasso, deve abituarsi al confronto. Il video della puntata dello “scontro” Travaglio-Grasso si può vedere qui, sul sito ufficiale della trasmissione, serviziopubblico,it.

Il confronto TV Grasso-Travaglio è imminente, si attende di conoscere data, ora e sede di quello che appare già da ora un incontro interessante. Come detto da Danilo Santoro “il guanto di sfida è stato lanciato”.