GOOGLE GLASS – Pare essere il primo caso: una donna in California ha ricevuto una multa per aver indossato i Google Glass durante la guida.

Cecilia Abadie, una “Explorer” tra i prescelti per provare i Google Glass e fornire il suo feedback all’azienda, è stata fermata per eccesso di velocità martedì a San Diego e ha ricevuto una multa aggiuntiva perché indossava i suoi Google Glass.

L’agente che le ha inflitto l’aggravante ha considerato gli occhiali a realtà aumentata come uno schermo visibile al conducente. Abadie ha pubblicato una copia della multa su Google+.

Le regole e le leggi sulla circolazione stradale non sono uguali in tutto il mondo, ma è abbastanza diffusa la regola di non distrarsi guardando lo schermo di un PC o di un televisore mentre si guida, con eccezioni per il GPS e strumenti analoghi che aiutano il conducente ad orientarsi.

Altri utenti Google hanno commentato il fatto sottolineando che gli occhiali Google possono essere più comodi di uno smartphone per accedere ale informazioni sulla strada mentre si è alla guida, e più sicuri anche di uno strumento posto sul cruscotto dell’auto. Un portavoce Google ha sottolineato la necessità di un uso responsabile dei Google Glass, e il fatto che gli occhiali a realtà aumentata sono pensati per collegarsi ancor di più alla realtà che ci circonda, non per distrarsi da essa!

La donna multata inoltre, sostiene di non aver avuto i Google Glass in funzione nel momento in cui è stata fermata, e di voler portare il caso in tribunale.