INCONTRI E RELAZIONI NELL’ERA DIGITALE – Gli americani da tempo usano googlare i propri ex partner per scoprire i loro segreti, i cambiamenti e l’evoluzione della loro vita. Solo gli americani? Per ora questo è il risultato di un sondaggio effettuato in America da Pew Internet Project, dal quale si evince che un buon numero di americani utilizzano i motori di ricerca e i siti di social networking per tenere “sotto controllo” gli sviluppi della vita privata dell’ex partner. Lo studio in questione fu svolto nel 2005, ancora prima che le innumerevoli app dedicate ai rapporti interpersonali e gli smartphone rivoluzionassero il mondo della telefonia mobile, prima che Facebook avesse il riscontro che ha in questo 2013.

Ora la Pew Research center Internet & American Life Project ha pubblicato i risultati di un nuovo sondaggio che ha preso in considerazione le risposte di 2252 individui riguardo al loro modo di interagire con il web in tema di relazioni sentimentali.

Tra gli intervistati, il 29% ha dichiarato di aver cercato online informazioni su qualcuno che stava frequentando o con cui stava per iniziare una relazione, mentre nel 2005 solo il 13% delle persone intervistate aveva dichiarato di farlo.

Dalla ricerca è emerso anche che un americano adulto su 10 ha usato un sito di incontri online o una applicazione con funzioni analoghe, e che il 66% di essi si è recato ad almeno un appuntamento con una persona conosciuta tramite un sito di incontri. Pare anche che ben il 23% di chi lo ha fatto abbia incontrato l’attuale coniuge o partner proprio attraverso questi siti per la ricerca dell’anima gemella.

L’atteggiamento degli utenti Internet nei confronti della possibilità di incontri online è diventato sicuramente più positivo negli ultimi anni, e sicuramente non solo in America. Talvolta, anche senza ricorrere a siti specializzati in incontri online si trova l’anima gemella attraverso chat e forum, ma molti tra gli intervistati hanno segnalato anche esperienze negative legate agli incontri al buio organizzati in Rete. A subire più spesso gli esiti e gli strascichi negativi di tali incontri, le donne più degli uomini.