L’attore Gigi Proietti era ricoverato da alcuni giorni per gravi problemi cardiaci. È morto nelle prime ore di questo 2 novembre, il giorno in cui ha compiuto 80 anni. Le sue condizioni sono diventate gravi nel tardo pomeriggio di domenica dopo l’insufficienza cardiaca. Era nato a Roma il 2 novembre 1940.

La causa della morte non sarebbe il coronavirus, ma problemi cardiaci

Gigi Proietti presentava così la sua vita:

“Un uomo, non un intellettuale, che racconta la gioia di quel tempo, mescolandola a quella di oggi. Ma senza nostalgia, per amore di Dio. No semmai con la gioia di un passato che la mente riscrive come vuole, come un sogno ricorrente che, negli anni, abbiamo imparato a controllare”.

Ha recitato in molti film, la sua interpretazione più famosa è stata in Febbre da cavallo (1976).

Gigi Proietti ha doppiato molti personaggi di film stranieri e persino cartoni animati. Era la voce italiana del gatto Silvestre nei cartoni della Warner Bros, del genio della lampada nel film Aladdin (di Walt Disney), e di molti attori nordamericani, come ad esempio Robert De Niro, Sylvester Stallone, Richard Burton, Richard Harris, Dustin Hoffman, Charlton Heston e Marlon Brando.

“Che dobbiamo fa’… la data è quella che è”, diceva ironicamente, prendendosi gioco di sé stesso.