GB: Vaccini COVID uccidono il 79% di persone in più rispetto al Coronavirus

I dati rilasciati da Public Health Scotland mostrano che i vaccini Covid-19 stanno uccidendo le persone a un tasso più elevato rispetto ai presunti tassi di mortalità per il virus Covid-19 stesso. Diffondiamo un articolo scritto da Maggie Zhou (dottorato in genetica) su Cyprus Indymedia dal titolo “COVID Vaccines Kill at 79% HIGHER Rate Than COVID in the UK, with Younger Victims“.


Secondo i dati pubblicati dal SSN sui decessi legati al Covid-19 dall’inizio della “pandemia” fino al 10 giugno 2021 (15 mesi), nei 28 giorni successivi a un test positivo nel Regno Unito si sono verificati 87.253 decessi. Di questi, solo 3.591 sono morti per lo stesso Covid-19, il resto aveva importanti condizioni preesistenti.

Tieni presente che gli ospedali hanno forzato i test prima di curare i pazienti per qualsiasi malattia e una richiesta FOI ha rivelato che il NHS ha utilizzato una soglia incredibilmente alta di 45 cicli di PCR. Insieme, questi due trucchi assicurano che una percentuale molto alta di pazienti che stanno per morire per qualsiasi causa risulti “positiva” per COVID e contenga ai fini della spaventosa statistica di morte COVID del governo.

Una soglia di ciclo significativa dovrebbe essere ben al di sotto di 30, soprattutto considerando che il protocollo PCR dell’OMS, che tutti i paesi seguono, era il protocollo Drosten completamente screditato, deliberatamente privo dell’elevata specificità normalmente richiesta per la progettazione di kit PCR (vedi la feroce revisione di 21 esperti esterni presentati all’Autorità europea per la risposta alla pandemia Eurosurveillance 2020). Allo stesso modo, il sito web dell’Associazione bulgara di patologia ha pubblicato un articolo intitolato: “I test PCR per COVID19 mancano di senso scientifico”.

Inoltre, quando un’area ha una bassa prevalenza di virus, quasi tutti i risultati positivi sono falsi positivi, anche senza considerare un disegno scadente di PCR. Anche il New York Times era d’accordo.

Vaccini COVID-19: più morti in Scozia in 6 mesi che in Inghilterra in 15 mesi

Ora, secondo un rapporto e un foglio di calcolo corrispondente fornito da Public Health Scotland, dal 17 dicembre 2020 al 10 giugno 2021 (meno di 6 mesi), 5.

522 persone in Scozia sono morte entro 28 giorni dalla ricezione di una dose del vaccino contro il Covid-19.

Dato che Public Health England continua a rifiutarsi di pubblicare la sua statistica di morte equivalente, e dato che la popolazione dell’Inghilterra è più di 10 volte quella della Scozia (56.287 vs 5.463 milioni, secondo il censimento del 2019), una stima approssimativa delle persone che devono essere morte in Inghilterra entro 28 giorni dalla ricezione di una dose di vaccino contro il Covid-19 (assumendo un rapporto simile alla Scozia) sarebbe di circa 56.892, portando il totale per Scozia + Inghilterra a 62.414 decessi post-vaccino (entro 28 giorni). Questo non include nemmeno le morti per vaccino in Galles.

Media mensile dei decessi entro 28 giorni dalla somministrazione del vaccino

Ciò significa che la media mensile dei decessi entro 28 giorni dalla somministrazione del vaccino (62.414 / 6) è circa il 179% della media mensile dei decessi entro 28 giorni da un test COVID ‘positivo’ (87.253 / 15), ovvero un AUMENTO del 79% del tasso di mortalità dovuto al vaccino rispetto al tasso di mortalità già enormemente gonfiato a causa del virus; Cosa che, per cominciare, la maggior parte delle persone che sono risultate ‘positive’ probabilmente non avevano nemmeno.

Inoltre, i vaccini stanno uccidendo una popolazione demografica più giovane del virus, la stragrande maggioranza dei quali ha ucciso solo i più anziani e già malati. In particolare, i vaccini hanno ucciso molti operatori sanitari nel fiore degli anni. Ed è chiaro che il governo vuole vaccinare tutti con questo micidiale “preventivo”, compresi i nostri figli.

I governi stanno seppellendo le statistiche sulla morte dei vaccini il più possibile

Ciò che Public Health Scotland ha fatto sembra essere un’anomalia. Non sono a conoscenza di nessun altro governo che rilasci queste informazioni vitali. Chiaramente l’intenzione è quella di attribuire al Covid-19 le morti da vaccino, forse una “variante” …

Si prega di condividere queste informazioni con quante più persone possibile, prima che l’iniezione sia obbligatoria per tutti e sia troppo tardi per opporsi.