Usare il gioco per coinvolgere le persone

SMnXJVc

Se ne sente parlare sempre più spesso ma quasi mai se ne spiega nel dettaglio il significato. Il termine in questione è gamification, neologismo divenuto di uso quotidiano che designa tutte quelle strategie di marketing basate sul gioco che servono per coinvolgere le persone. Soprattutto a livello emotivo, spingendole, tramite il divertimento, a compiere un’azione. La gamification non è soltanto questo, visto che può anche essere utilizzata o per fidelizzare un cliente, ancorandolo ancor più al brand che segue, o per veicolare messaggi di vario tipo, per esempio quanto sia importante rispettare la natura. Per farlo si punta anche in questo caso sul gioco/divertimento. Gli ambiti di applicazione, come si vedrà tra poco, sono tanti.

Digital smart tourism e digital learning recruiting

Un settore in cui queste strategie di marketing possono essere applicate è quello del turismo, in particolare quello di nuova generazione chiamato digital smart tourism. In questo caso esse sono più che altro un mezzo di supporto informativo in grado di comunicare ai turisti le soluzioni di smart city presenti e future. Discorso diverso per quanto riguarda il digital learning recruiting, dove vengono messi a disposizione dei candidati alcuni giochi da risolversi entro un certo lasso di tempo, necessari all’azienda per capire le loro capacità e anche la loro personalità. Tale modalità in questi ultimi anni è quella più utilizzata dagli HR, che sempre meno spesso pongono al candidato domande relative al suo percorso professionale e/o alle sue aspettative per il futuro.

Casinò online

Il fenomeno della gamification riguarda anche altri ambiti, tra cui quello dei casinò online. Grazie all’introduzione di meccaniche di gioco capaci di coinvolgere sempre più gli utenti aumentandone il tasso di engagement, per esempio offrendo loro dei reward sotto forma di bonus ad hoc spendibili provando le roulette dal vivo, è possibile ampliare il bacino di nuovi gamer. Nel caso delle roulette di ultima generazione, il fatto che si abbia a che fare con un vero croupier e con una vera ruota da roulette è un fatto non trascurabile.

Questo perché più l’ambiente del casinò virtuale rassomiglia a quello fisico, più si è tentati di vivere questa esperienza di gaming “bidimensionale”. Ecco un esempio di strategia di marketing che può rivelarsi vincente, ma soltanto se l’azienda avrà lavorato bene a livello di progettazione del suo spazio dedicato all’entertainment. Un altro esempio è quello che vede le slot machine di oggi rassomigliare sempre più ai videogiochi. Non soltanto per quanto riguarda l’accuratezza della grafica o la divisione del passatempo preferito in più livelli; qui entra in scena soprattutto l’aumento del numero dei bonus che si possono ottenere raggiungendo determinati obiettivi.

Il futuro della gamification sarà roseo

fRVWauM

Il futuro della gamification non potrà che essere roseo, grazie ai passi da gigante compiuti dalla tecnologia. Perché divertire insegnando oppure orientando in modo virtuoso un comportamento è il modo migliore per incidere sulla vita di tutti i giorni. Per esempio, nel digital smart tourism, un settore che crescerà perché a crescere sarà la consapevolezza da parte dei turisti di come saranno le città di domani: più a misura d’uomo (ogni cosa sarà raggiungibile in 15 minuti) e soprattutto più green.