Frittelle solo ai bambini italiani? Sì, al Luna Park di Mantova.

Increduli davanti all’iniziativa presa dall’esponente Fratelli d’Italia, ex Casapound, consigliere Luca de Marchi, che venerdì al luna park di Mantova distribuirà i dolci di Carnevale applicando uno slogan che ha scatenato polemiche in tutto l’ambiente politico italiano: “prima gli italiani”. Ovviamente è arrivata un’ondata di sdegno, in primis quella del segretario nazionale Giorgia Meloni che ah dichiarato: “Mi dissocio, si scusi pubblicamente”.

L’acquisto, nella giornata di venerdì 15 febbraio, il giorno dopo San Valentino, la classica festa degli innamorati, di frittelle e biglietti per l’autoscontro, con i soldi del proprio gettone di presenza in consiglio comunale a Mantova, da regalare ai bambini.

Purtroppo le frittelle sono solamente per i bambini italiani e non a quelli stranieri. Perchè?

Luca de Marchi si è giustificato, dopo, affermando che era solamente una provocaizone a livello politico. Dice che negli anni ha sempre aiutato tutti, bambini e adulti, italiani e stranieri. Secondo il consigliere il messaggio che deve passare è questo: “prima gli italiani, poi se resta qualcosa si può pensare anche agli altri. In ogni caso tutti possono stare tranquilli: le frittelle saranno sia per i bimbi italiani che i per i bimbi stranieri”.