Illusione ottica più che ologramma, il trucco in grado di riportare sul palcoscenico un personaggio famoso come Freddy Mercury dei Queen o, un mese fa, il rapper Tupac Shakur.

Grazie al volere di Brian May e contro le resistenze del batterista Roger Taylor Mercury apparirà sul palcoscenico nel musical “We Will Rock You“.

La gente uscirà dicendo: ‘abbiamo realmente visto Freddie?’“, dice May alla BBC.

Il parere di Roger Taylor è meno entusiasta: “Non voglio apparire insieme ad un ologramma del mio caro amico (…) ma penso che sia un effetto stupefacente se usato correttamente“.

Invece, per la “sostituzione” in carne ed ossa di Freddie Mercury, i Queen hanno arruolato il cantante Adam Lambert.  Si esibirà accanto ai due mebri storici dei Queen in una serie di concerti previsti per l’estate di quest’anno, tra cui due serate al HMV Hammersmith Apollo a Londra nel mese di luglio.

Il Freddie Mercury virtuale sarà sulla scena il 14 maggio, grazie ad un trucco che combina le moderne tecnologie e un’idea del passato, la sua versione digitale si esibirà dal vivo… 21 anni dopo la sua morte.

Per tutti i dettagli sul funzionamento del trucco, vi rimandiamo ad un nostro precedente articolo, con tanto di video, dedicato a Tupac. Pare che l’idea di riportare in vita, anche se virtualmente, il leader del gruppo fosse stata dei Queen prima ancora che si realizzasse l’effetto per il rapper, ma di fatto esistono anche altri precedenti nell’utilizzo di questo stratagemma che fa “risorgere” le star. Scoprite come funziona il trucco!