Francia, multa record 500mln a Google per violazione del copyright

Le autorità francesi hanno multato Google con una multa record da 500 milioni di euro dopo che il gigante della tecnologia non ha rispettato l’ordine di raggiungere un accordo con gli editori per utilizzare i suoi contenuti di notizie sulla piattaforma. Isabelle de Silva, presidente dell’Autorità garante della concorrenza francese:

“La sanzione di 500 milioni di euro tiene conto dell’eccezionale gravità delle infrazioni osservate, nonché del fatto che il comportamento di Google ha portato a ritardare ulteriormente la corretta applicazione della legge”.

Google lamenta che la multa non riflette “gli sforzi messi in campo” per arrivare a una soluzione

“Siamo molto delusi da questa decisione, abbiamo agito in buona fede durante tutto il processo.

La multa ignora i nostri sforzi per raggiungere un accordo e i principi di come funzionano le notizie sulle nostre piattaforme. Ad oggi Google è l’unica azienda ad aver annunciato accordi sui diritti connessi’, ha dichiarato un portavoce di Google in un comunicato aggiungendo che l’azienda stava per finalizzare un accordo globale con AFP.

Negli ultimi anni, gli editori europei hanno esercitato pressioni sui regolatori per limitare il potere di Google, che ha guadagnato miliardi di euro in entrate pubblicitarie sfruttando la sua posizione dominante sul mercato. In Francia, gruppi che rappresentano giornali, riviste e agenzie come AFP hanno presentato le loro denunce nel 2019.