La liquidazione di Montezemolo dalla Ferrari. Con l’addio alla presidenza della Ferrari (effetto il 13 ottobre prossimo a conclusione del festeggiamento dei 60 anni di Ferrari in America), Luca Cordero di Montezemolo percepirà un’indennità di circa 27 milioni di euro. Lo ha comunicato direttamente la Fiat-Chrysler.

La liquidazione di Montezemolo dalla Ferrari
Montezemolo lascia la Ferrari con una sostanziosa liquidazione

Si tratta dell’indennità di fine mandato attribuita a Montezemolo sin dal 2003 e già descritta nella Relazione sulla Remunerazione pubblicata dalla società.

L’importo equivale a cinque volte la componente fissa della remunerazione annua di 2,7 milioni e quindi in totale di 13,71 milioni di euro, pagabile nell’arco di vent’anni. Oltre a questa cifra c’e’ da sommare altri 13,2 milioni, per un totale di circa 27 milioni di euro, a fronte dell’impegno di Montezemolo di non svolgere attivita’ in concorrenza con il Gruppo Fiat-Chrysler sino al marzo 2017.

“Dopo 23 anni, passati molto in fretta devo dire, oggi rassegno le dimissioni dalla Ferrari”. Con queste parole l’ormai ex presidente del Cavallino, Luca Cordero di Montezemolo, ha esordito nella conferenza stampa d’addio di oggi mercoledi’ 10 settembre 2014 al Museo Ferrari a Maranello. Montezemolo ha poi aggiunto che Amedeo Felisa manterra’ la carica di amministratore delegato.

Marchionne diventa il nuovo presidente della Ferrari.