LA FAMIGLIA TRA STATO E CHIESA – Il Vaticano lancia un sondaggio a livello mondiale sui temi legati alla famiglia: controllo delle nascite e contraccezione, coppie di individui dello stesso sesso, di cui si parla nel documento come di “unioni omosessuali tra persone che, non di rado, hanno anche il permesso di adottare bambini”. Poi, separazione, divorzio, convivenza, famiglie monoparentali, poligamia, matrimoni interreligiosi, “forme di femminismo ostile alla Chiesa“, “uteri in affitto” (così viene definita la maternità surrogata), “La cultura del non-impegno e la presunzione che il vincolo matrimoniale possa essere temporaneo“.

Il sondaggio sarà realizzato attraverso un questionario che è stato inviato alle Conferenze episcopali nazionali a livello mondiale il 18 ottobre 2013. “il Papa intende portare avanti la riflessione e il cammino della comunità della Chiesa, con la partecipazione responsabile dell’episcopato delle diverse parti del mondo”, il senso del sondaggio e del Sinodo dalle parole di padre Lombardi.

Le domande sono rivolte ai cattolici, ai preti e in generale ai rappresentanti del clero.

In Inghilterra, per iniziativa della Conferenza episcopale cattolica di Inghilterra e Galles, il sondaggio in versione online su controllo nascite, gay e divorzio è stata pubblicato in Rete e inviato a vescovi, laici, educatori e suore. Riproposto dall’organo di informazione indipendente “National Catholic Reporter”, che ha anche dato per primo l’annuncio che il sondaggio ha avuto inizio.

Le risposte, in Italia, saranno raccolte dalle parrocchie.

I risultati del sondaggio dovranno pervenire in Vaticano entro la fine del gennaio prossimo, come richiesto dal coordinatore Vaticano, segretario generale del Sinodo dei Vescovi, Mons.

Lorenzo Baldisseri.

Quello che si vuole chiarire attraverso il sondaggio è se i precetti della Chiesa sul tema “il valore della famiglia” sono attuali ed attuabili oggi. Se e quanto l’insegnamento della Chiesa è conosciuto è accettato, se ci sono difficoltà nel metterlo in pratica, quali difficoltà incontrano i cattolici nell’applicazione delle regole dettate dalla Fede.

La convocazione del Sinodo dei Vescovi è prevista per il prossimo anno, ad ottobre 2014, come annunciato all’inizio di questo mese da Papa Francesco. Il tema della III Assemblea Generale Straordinaria sarà: “Le sfide pastorali della famiglia nel contesto dell’evangelizzazione”.

Secondo le parole di Baldisseri, per Papa Francesco il Sinodo dell’ottobre 2014 rappresenterà solo il primo passo nella valutazione dei temi e delle risposte dei fedeli al sondaggio. Il Pontefice intende affrontare le questioni anche durante il sinodo previsto per il 2015, in occasione del 50° anniversario della costituzione del sinodo stesso.

L’incontro del 2014 servirà a stilare un documento preparatorio per definire la situazione, mentre quello del 2015 sarà il sinodo teso a definire le linee guida per l’operato del clero nell’ambito dei temi trattati e della famiglia.