GRANDI NOMI DELLA MODA FALSIFICATI – Maxiblitz della Guardia di Finanza a Somma Vesuviana, Napoli. 4 italiani colti in flagranza di reato e arrestati, tra cui un latitante da oltre due anni, e un intero complesso industriale abusivo sequestrato. Un capannone industriale di circa 500 metri quadri in cui avveniva la produzione di tessuti e pellami riproducenti falsi marchi famosi della moda.

Borse e accessori; Louis Vuitton, Gucci, Alviero Martini, Fendi e Prada i marchi contraffatti. Gli oggetti prodotti nella struttura abusiva venivano poi raccolti in magazzini a Secondigliano, anche questi identificati dai finanzieri del Nucleo Polizia Tributaria di Napoli.

All’interno del capannone anche i macchinari per realizzare stabilmente ed esclusivamente tessuti e pellami griffati con marchi falsi, e quindi gli oggetti finiti: un’attrezzatura notevole necessaria a produrre oggetti falsi, sì, ma pare di pregevole fattura. Borse e accessori contraffatti destinati al mercato napoletano, bancarelle, outlet improvvisati e anche negozi compiacenti, e che vista anche l’imminenza del Natale e la spinta agli acquisti delle feste, avrebbe potuto fruttare diverse centinaia di migliaia di euro.