FABRIZIO CORONA FA QUELLO CHE VUOLE, O QUASI – Mini-fuga di Corona da Milano, per recarsi a Roma. Un appuntamento di lavoro, ha spiegato lui quando, sceso dal treno alla stazione Termini, gli agenti della polizia ferroviaria lo hanno riconosciuto e fermato.

Fabrizio Corona, con una condanna a 3 anni e 10 mesi per reati fiscali e il carcere sostituito dall’affidamento ai servizi sociali, ha l’obbligo di dimora a Milano e non può lasciare la città.

Anzi, non potrebbe, perché di fatto il fotografo all’appuntamento a Roma si è recato.

Avrebbe dovuto avere con sé una autorizzazione del Tribunale di Milano, per potersi allontanare, ma pare che malgrado l’avesse richiesta non fosse giunta in tempo per permettergli di raggiungere Roma legalmente.

Così, effettuata la segnalazione al Tribunale, i poliziotti della Polfer hanno lasciato che il signor Fabrizio Corona si recasse al suo appuntamento di lavoro nella Capitale e facesse poi ritorno a Milano appena concluso l’impegno.