F1 2021 GP Bahrain: vince Hamilton su Verstappen, in ritardo le 2 Ferrari.

La gara d’esordio della stagione 2021 di Formula 1, il Gran Premio del Bahrain finisce come l’anno scorso con la la vittoria del 7 volte campione del mondo Lewis Hamilton su Mercedes. Il britannico vince sul circuito di Sakhir riuscendo ad avere la meglio su Max Verstappen (Red Bull) al termine di una spettacolare battaglia che si è consumata negli ultimi 5 giri.

Verstappen, partito in pole, subisce l’undercut dell’iridato britannico ma nel finale recupera e supera Hamilton. Purtroppo per lui però, il box Red Bull gli ha chiesto di ridare la posizione a Hamilton per i track limits ed evitare la penalità. Sul podio anche l’altra Mercedes di Bottas che all’ultimo giro ottiene anche il giro più veloce dopo aver cambiato le gomme. Al quarto posto la McLaren di Norris, davanti alla Red Bull di Perez, autore di una rimonta dopo le noie nel giro di formazione.

Charles Leclerc sesto con la prima Ferrari, ottavo Carlos Sainz al debutto con la Rossa: gara senza acuti per le due monoposto. A punti il rookie Tsunoda, 16° posto posto per Mick Schumacher. Ritiri per Mazepin, Alonso, Latifi e Gasly. Il Mondiale F1 2021 tornerà in pista il prossimo 18 aprile con il GP di Imola.

Curiosità in numeri del dopo gara

Lewis Hamilton ha ottenuto la sua 96a vittoria in carriera, la 5a nel GP di Bahrain superando quindi Vettel fermo a 4.

Per il campione iridato si tratta del 166° podio in carriera (numero 300 per il suo paese, la Gran Bretagna). Per la Mercedes invece è la 116a vittoria in F1.

Max Verstappen ottiene il suo 43° podio in carriera eguagliando Jackie Stewart al 19° posto di tutti i tempi. Bottas (16° giro veloce in carriera) ha ottenuto il suo podio numero 57 in carriera eguagliando Nico Rosberg al 12° posto di tutti i tempi.

Il trio Hamilton/Verstappen/Bottas ha collezionato per 14 volte il podio tutti insieme. Eguagliano il record di tutti i tempi formato da Hamilton/Rosberg/Vettel. Per Hamilton inoltre si tratta del 117° podio con Mercedes, nuovo record assoluto, lasciando dietro di se Schumacher/Ferrari a quota 116.

Per la 14a volta Hamilton vince davanti a Verstappen (record per un identico 1-2: Hamilton-Rosberg e Schumacher-Barrichello, 20 volte). Infine, Tsunoda è diventato il primo giapponese a punti da Brasile 2012 quando Kobayashi terminò in nona posizione.