LA FUGA DEI DETENUTI evasi dal carcere di Avellino è durata poco, i tre che ancora erano ricercati sono stati catturati dai carabinieri del Comando provinciale di Cosenza, nelle campagne di Sibari.

I tre, più un quarto già catturato ieri a Val d’Agri, erano evasi l’11 dicembre rimuovendo alcuni mattoni dalla parete del bagno della loro cella, situata al 2° piano dell’edificio di detenzione. Da lì si sarebbero calati utilizzando delle lenzuola annodate come nelle evasioni più classiche della letteratura e del cinema, avrebbero poi scavalcato il muro di cinta della prigione impilando alcune pedane su un

cassonetto dell’immondizia.

Le forze dell’ordine hanno fermato i tre ancora in fuga, Cristiano Valanzano, Salvatore Castiglione e Fabio Pignataro, il 13 dicembre mentre cercavano di raggiungere la stazione ferroviaria di Cassano allo Jonio con un’auto rubata a Potenza, arrestando subito Valanzano e prendendo gli altri due dopo una impegnativa caccia all’uomo.