VIAGGIARE SICURI EGITTO – La Farnesina, a seguito delle notizie che giungono dall’Egitto, ha diffuso un comunicato pubblicato sul portale web di ViaggiareSicuri.it, curato dall’Unità di Crisi del Ministero degli Esteri in collaborazione con l’ACI, dove si sconsiglia di viaggiare nel paese “in tutta la penisola del Sinai comprese le località balneari ivi situate, quali Sharm el-Sheik, Dahab, Nuweiba e Taba”. Nell”ultimo avviso di ieri (ancora valido) vengono sconsigliati inoltre tutti i viaggi non indispensabili in Egitto “in località diverse dalle aree turistiche dell’alto Egitto, della costa continentale del Mar Rosso e di quella del Mar Mediterraneo”.

Se avete intenzione di fare un viaggio in Egitto per le vacanze di carnevale o le prossime festivita’ pasquali, dovete tener ben presente che in questo paese vi e’ tuttavia un clima di instabilita’ e “turbolenza” che spesso degenera in “azioni ostili di stampo terroristico”.

La Farnesina ricorda che nell’eventualità nostri connazionali intraprendano un viaggio in Egitto, anche nelle aree turistiche, questi devono essere pienamente consapevoli (anche alla luce dell’attentato a Taba che ha coinvolto turisti stranieri e delle minacce diffuse di recente da gruppi jihadisti) della situazione critica che invade oggi l’Egitto. In sostanza: e’ meglio che gli italiani pensino a mete alternative per i loro viaggi-vacanze.