edward snowden ottiene cittadinanza russa

Concessa la cittadinanza russa a Edward Snowden, un ex dipendente dei servizi segreti statunitensi NSA, noto per aver denunciato un programma di spionaggio internazionale di Washington prima di ricevere asilo sul territorio russo. La decisione deriva da un decreto presidenziale che approva la concessione della nazionalità russa a diverse dozzine di persone di diversi paesi.

“Snowden Edward Joseph, nato il 21 giugno 1983 negli Stati Uniti”, è menzionato nell’elenco dei prescelti per la procedura.

Il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov ha detto a RIA Novosti che Snowden aveva precedentemente richiesto la cittadinanza. Anatoli Kucherena, l’avvocato di Snowden, ha rivelato ai media locali che anche la moglie dell’ex agente chiederà la cittadinanza russa. Il portavoce del Dipartimento di Stato americano, Ned Price, ha commentato che Snowden deve tornare nel suo paese e comparire davanti alla giustizia degli Stati Uniti.

“La nostra posizione non è cambiata: il signor Snowden deve tornare negli Stati Uniti dove deve affrontare la giustizia, proprio come farebbe qualsiasi altro americano”, ha detto il portavoce rispondendo se la cittadinanza russa influisca in qualche modo sulla cittadinanza statunitense del Paese all’ex dipendente dell’Agenzia per la sicurezza nazionale.