W1HR5cU

L’attore americano Edward Norton ha scoperto martedì che Pocahontas, la figlia del capo Powhatan, il capo di una tribù di nativi americani, è la sua dodicesima bisnonna.

Durante lo spettacolo “Finding Your Roots”, che ripercorre gli antenati familiari delle celebrità, il conduttore Henry Louis Gates Jr ha confermato quella che l’attore pensava fosse una “leggenda di famiglia“. “Hai una traccia cartacea diretta, senza dubbio, con il tuo dodicesimo bisnonno e bisnonna, John Rolfe e Pocahontas”, ha detto a Norton.

Secondo i documenti citati da Gates, la coppia si sposò il 5 aprile 1614 a Jamestown, in Virginia. Pocahontas morì tre anni dopo a Gravesend, in Inghilterra, mentre Rolfe morì nel 1622. Norton rimase molto sorpreso: “Questo è il più lontano possibile, a meno che tu non sia un vichingo. Ti fa capire che sei la piccola parte di tutta la storia umana“.

I documenti mostrano che il terzo bisnonno dell’attore, John Winstead, aveva “sette esseri umani ridotti in schiavitù“, tra cui un uomo di 55 anni, una donna di 37 anni e cinque ragazze di 10, 9, 8 anni, 6 e 4. Alla domanda su come ci si sente a vedere il registro del censimento che conferma che il suo antenato era un proprietario di schiavi, l’interprete ha risposto che “queste cose sono scomode”.

“Tutti dovrebbero sentirsi a disagio. Non è un giudizio su di te e sulla tua stessa vita, ma è un giudizio sulla storia di questo Paese e devi riconoscerlo, prima di tutto, e poi devi affrontarlo”, ha detto, aggiungendo che “quando leggi schiavo di 8 anni, ti viene voglia di morire“.