dua lipa cerimonia apertura mondiali calcio qatar 2022

La cantante britannica Dua Lipa ha escluso la sua partecipazione alla cerimonia di apertura della Coppa del Mondo del Qatar il 17 novembre e ha denunciato le violazioni dei diritti umani nel Paese arabo.

“Attualmente ci sono molte speculazioni sul fatto che mi esibirò all’apertura della Coppa del Mondo in Qatar. Non comparirò o sono stata coinvolta in alcuna trattativa per farlo”, ha scritto l’artista in una storia di Instagram, aggiungendo che “tiferà Inghilterra da lontano”.

Sebbene l’artista abbia riconosciuto che “non vede l’ora di visitare il Qatar“, ha sottolineato che ciò accadrà “quando il paese manterrà la promessa sui diritti umani che

ha fatto quando ha vinto il diritto di ospitare la Coppa”.

Diritti delle donne, delle persone LGBT e dei lavoratori

Il torneo sportivo è stato duramente criticato ed è al vaglio delle ONG per la presunta violazione dei diritti umani delle donne, dei membri della comunità LGBT e dei lavoratori migranti nel Paese.

I presunti continui abusi e le precarie condizioni di vita dei migranti nella nazione araba sono stati denunciati da organizzazioni per i diritti umani come Amnesty International. Secondo i dati pubblicati lo scorso anno da The Guardian, più di 6.500 lavoratori provenienti da India, Pakistan, Nepal, Bangladesh e Sri Lanka sono morti nel Paese da quando si è aggiudicato l’organizzazione della Coppa del Mondo, accuse che il governo del Qatar ha categoricamente respinto.