WhatsApp: nuova applicazione nativa per Windows in Versione Beta

La possibilità di utilizzare WhatsApp dal computer, senza dipendere dal cellulare, è stata annunciata nel 2019 ed è attualmente disponibile, solo tramite la sua applicazione Beta e come per tutte le applicazioni beta, tutto è soggetto a perfezionamenti e modifiche, come quelli appena arrivati ​​in questa applicazione.

Importanti cambiamenti arrivano alla Versione Beta di WhatsApp per PC

Una nuova versione di WhatsApp Beta per Windows 10 e 11 è ora disponibile nel Microsoft Store. Dà un nuovo impulso alla modalità multi-dispositivo precedentemente annunciata, che libera le catene tra il computer e il cellulare, consentendo il suo utilizzo indipendentemente su uno o l’altro dispositivo.

La vecchia applicazione, sviluppata sotto Electron (una combinazione di HTML, CSS e JS), aveva come uno dei suoi principali punti deboli il lungo tempo di caricamento. La nuova app, scritta come UWP (Universal Windows App), promette tempi di caricamento di appena un secondo. Inoltre, le notifiche di nuovi messaggi possono essere integrate con il sistema, consentendo la possibilità di riceverli anche ad app chiusa.

Tra i nuovi strumenti introdotti c’è una semplice funzione di disegno, che, come sui dispositivi mobili, consente di disegnare o scrivere su una tela, per inviare il risultato allegato a un messaggio in formato immagine. Se il tuo computer ha un touch screen, puoi ottenere ancora di più da esso.

A livello di configurazione, questi sono distribuiti in modo simile a quanto si può trovare nell’app mobile.

Nella sezione delle impostazioni generali, è possibile configurare l’avvio dell’applicazione con l’avvio del sistema e uscire dalla sessione di accesso. Nella sezione Account è possibile modificare le preferenze di privacy e sicurezza. Sono inoltre presenti aree dedicate alla gestione delle chat, alla personalizzazione delle notifiche, alla gestione dello spazio di archiviazione e alla ricezione di assistenza.

L’interfaccia di questa applicazione è completamente integrata con l’aspetto nativo del sistema operativo, data la sua natura UWP. Grazie a questa condizione, l’applicazione – che per ora è disponibile solo per PC – potrebbe in futuro raggiungere Xbox, piattaforma che supporta anche questo tipo di app.

Le modifiche sono arrivate prima su Windows, ma secondo quanto precedentemente indicato da WhatsApp, dovrebbero presto essere presentate anche su macOS, con un’app similmente integrata con le API del sistema operativo Apple.

Il download di WhatsApp Beta è disponibile da Microsoft Store.