Dove gettare le mascherine nei rifiuti.

Per il fatto che non si conosce ancora il tempo di sopravvivenza dei coronavirus nelle immondizie, il presidente dell’Istituto superiore di sanità (ISS), Silvio Brusaferro, consiglia per precauzione, come gettare le mascherine nei rifiuti. Assieme ai guanti, le mascherine “vanno smaltiti con i rifiuti indifferenziati ma sempre posti prima dentro un sacchetto chiuso, per evitare contatti da parte degli operatori ecologici”.

Brusaferro ha spiegato che “nelle abitazioni in cui sono presenti soggetti positivi al tampone, in isolamento o in quarantena obbligatoria, sia interrotta la raccolta differenziata, e che tutti i rifiuti domestici, indipendentemente dalla loro natura e includendo fazzoletti, rotoli di carta, i teli monouso, mascherine e guanti, siano considerati indifferenziati e pertanto raccolti e conferiti insieme”.

Ecco perchè per la raccolta di questi rifiuti dovranno essere utilizzati “almeno due sacchetti uno dentro l’altro o in numero maggiore, possibilmente utilizzando un contenitore a pedale, di chiudere adeguatamente i sacchi utilizzando guanti mono uso; di non schiacciare e comprimere i sacchi con le mani; di evitare l’accesso di animali da compagnia ai locali dove sono presenti i sacchetti di rifiuti”.