CELEBRITÀ IN GRAVIDANZA – Kate Middleton e Kim Kardashian hanno in comune di essere incinte del loro primo figlio nello stesso periodo, come tutte le future mamme risentono di problemi e problemini legati alla gravidanza. Da “mamme VIP” non possono, e forse nemmeno vogliono, nascondere quasi nulla al pubblico, così le loro scelte su come affrontare gravidanza e parto divengono prima o poi di pubblico dominio. Le ultime notizie parlano del ricorso di Kim Kardashian all’ipnositerapia.

Ad inizio gravidanza, per Kate Middleton, furono le nausee mattutine e l’inappetenza a richiedere l’intervento dello psicologo. Ora è l’ondata di emozioni tipica per le donne incinte che provoca ansia in Kim Kardashian e richiede l’aiuto dello specialista in grado di applicare in campo terapeutico l’ipnosi.

Un amico della famiglia Kardashian spiega al sito di gossip online, HollywoodLife: “Kim ha deciso di ricorrere ad un ipnoterapeuta perché l’aiuti a gestire l’ansia da parto.

Ha avuto l’idea da Kate Middleton, che un ipnoterapeuta ha aiutato con le nausee mattutine. (…) Inoltre Kim ammira davvero Kate e spera di incontrarla un giorno“.

Ipnositerapia, una scelta di tendenza. Non solo la duchessa di Cambridge e la reginetta dei reality show fanno ricorso all’ipnositerapia. Sempre più donne pare ricorrano all’ipnosi durante la gravidanza per affrontare una vasta gamma di problemi, tra cui proprio le nausee e l’ansia da parto. Oltre che per l’aiuto nella dieta per perdere peso e quello per smettere di fumare, l’uso dell’ipnositerapia per i problemi delle donne in gravidanza è drasticamente aumentato nel corso degli ultimi due anni.