Don Ciotti, Presidente nazionale di Libera, Associazioni, nomi e numeri contro le mafie

Messina si farà portavoce di una richiesta di verità che troverà in oltre mille luoghi d’Italia momento di riferimento”. Così Don Ciotti, Presidente nazionale di Libera, Associazioni, nomi e numeri contro le mafie, impegnata lunedì 21 marzo a Messina nella XXI Giornata della memoria dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, è stato intervistato da Raffaella Calandra a Storiacce andata in onda sabato 19 marzo alle 21:30 su Radio 24.

“E’ un momento molto complesso e molto difficile – ha aggiunto don Ciotti a Radio 24 – Alcuni segnali ci hanno dimostrato che dietro la parola antimafia si sono nascosti in tanti. Libera non è perfetta, ma è una realtà pulita. Noi siamo stati i primi a sollecitare la Commissione antimafia di approfondire rispetto anche a questo mondo così detto dell’antimafia”.

“Oggi dietro la parola antimafia – ha concluso il Presidente di Libera don Ciotti intervistato da Raffaella Calandra su Radio 24 – si sono nascoste tante realtà.

E allora io credo che sia giusto saper distinguere per non confondere. Si è creato un clima negli ultimi anni veramente molto complesso e molto difficile”.