Diplomatici e Spie USA con Misteriosi Sintomi Neurologici

Un misterioso disturbo neurologico segnalato per la prima volta dal personale statunitense a L’Avana, Cuba, potrebbe essere più diffuso tra diplomatici, soldati e spie di quanto si pensasse in precedenza.

Più di 60 persone hanno riferito episodi improvvisi di nausea, vertigini e mal di testa da incidenti all’estero, ha riferito il New York Times. In almeno alcuni casi, i sintomi sono stati persistenti, con problemi in corso come vertigini e dolore segnalati dal personale.

L’amministrazione Biden si sta muovendo in modo aggressivo per indagare sui rapporti, secondo il Times. Un rapporto del 2020 della National Academy of Sciences (NAS) ha suggerito che il disturbo potrebbe essere causato da un impulso diretto di energia a radiofrequenza. (L’energia a radiofrequenza include le onde radio e le microonde).

“Studi pubblicati nella letteratura aperta più di mezzo secolo fa e nei decenni successivi da fonti occidentali e sovietiche forniscono un supporto circostanziato a questo possibile meccanismo”, ha scritto nel rapporto il presidente del comitato NAS, il dottor David Relman. “Altri meccanismi possono svolgere effetti rinforzanti o additivi, producendo alcuni dei segni e sintomi non specifici e cronici, come vertigini posturale-percettive persistenti, un disturbo vestibolare funzionale e condizioni psicologiche”.

Diplomatici e Spie USA con Misteriosi Sintomi Neurologici

I rapporti sui sintomi neurologici sono iniziati per la prima volta nel 2016 con una serie di casi tra le persone che lavorano presso l’ambasciata degli Stati Uniti a L’Avana. Da allora, secondo il Times, ci sono stati rapporti in Russia, Cina e altri paesi in Asia ed Europa. In un caso in Russia, un ufficiale militare ha riferito di aver trascinato la sua auto in un incrocio e di essere stato improvvisamente colpito da un’ondata di nausea e da un doloroso mal di testa. Il suo bambino di 2 anni, legato sul sedile posteriore, ha iniziato a piangere. Quando l’agente si è allontanato dall’incrocio, i sintomi sono diminuiti e il bambino ha smesso di piangere, ha riferito il Times.

Alcuni funzionari sospettano che dietro gli incidenti ci sia l’agenzia di intelligence militare russa, ma il governo degli Stati Uniti non è pronto ad attribuire la colpa, secondo il Times.

“Al momento, non abbiamo informazioni definitive sulla causa di questi incidenti, ed è prematuro e irresponsabile speculare”, ha detto al giornale Amanda J Schoch, portavoce dell’Ufficio del direttore dell’intelligence nazionale.

I funzionari stanno anche indagando su due incidenti avvenuti vicino alla Casa Bianca poco dopo le elezioni presidenziali del 2020, secondo la CNN. Due membri del Consiglio di sicurezza nazionale hanno riferito sintomi che hanno colpito improvvisamente vicino agli ingressi del terreno. Gli eventi sono accaduti a diverse settimane di distanza e a porte diverse.

Molti degli episodi rimangono classificati, rendendo più difficile per gli scienziati il ​​compito di scoprire le potenziali cause del disturbo, hanno scritto i ricercatori nel rapporto della NAS. Rendendo le cose più complicate, alcuni malati hanno riferito sintomi improvvisi e transitori, mentre altri hanno riferito problemi cronici a sviluppo lento. Era impossibile escludere cause diverse per casi diversi, ha scritto Relman.

Secondo il Times, all’interno della Central Intelligence Agency (CIA), che non ha rivelato il numero del personale interessato, il vicedirettore David Cohen è stato incaricato di incontrare regolarmente le vittime e di informare regolarmente il Congresso. L’agenzia ha anche assegnato più personale medico per gestire i casi tra il personale della CIA. Un crescente senso di urgenza sta guidando la risposta del governo, secondo il Times: l’ultimo rapporto di un possibile attacco si è verificato nelle ultime due settimane.