Crampi addominali, un problema comune: imparare a conoscerne le cause e le cure più efficaci

Sono tante le persone a soffrire di crampi addominali e, nonostante questa ampia diffusione, non sempre è facile risalire alle cause. Alcune persone ne soffrono in modo sporadico, e non ne risentono particolarmente. In altre persone, invece, questa condizione diviene cronica e dunque un fastidio che può compromettere il tenore di vita. È un problema che, nonostante sia comune a molti, può essere frutto di aria nella pancia o nascondere patologie più serie. Questi motivi rendono molto importante la fase diagnostica e quindi la comprensione delle cause: comprensione che può naturalmente aiutare a definire le cure più idonee per ogni casistica.

Crampi allo stomaco: informazioni generali

Si stima che in Italia il 25% della popolazione sia vittima di crampi addominali: sono soprattutto le donne a sperimentare questa patologia, dato che questo avviene nel 31% dei casi. Per gli uomini, invece, nel 22% dei casi. Il principale sintomo dei crampi allo stomaco è un intenso dolore localizzato fra il basso ventre e il torace: un dolore così intenso che impedisce lo svolgimento di qualsiasi azione fisica. Alle volte, i crampi all’addome sono accompagnati da temperatura e da problemi gastro-intestinali come la diarrea.

Nelle casistiche più leggere, l’aria nella pancia è la principale responsabile dei crampi all’addome. Altre volte, invece, le cause possono essere più gravi: ernie, principi di infarti, avvelenamento e colecisti sono solo alcune.

Cosa fare in caso di crampi addominali?

Partiamo dalla casistica più importante: quando i crampi addominali sono intensi e continui, il modo migliore per interromperli è far ricorso ai farmaci antispastici. Ma non è affatto detto che il dolore raggiunga un’intensità tale da richiedere questo. La maggior parte delle volte, infatti, i crampi all’addome possono essere alleviati con rimedi naturali. Persino l’esercizio fisico può aiutare a calmare i crampi addominali, in quanto alcuni di essi favoriscono lo scioglimento della tensione alla base di questi. In ogni caso, meglio rivolgersi ad un medico se i crampi non sono occasionali.

Crampi all’addome: esercizi e rimedi naturali

I rimedi naturali per curare i crampi addominali sono un eccellente palliativo in certi casi. Ad esempio la liquirizia è ottima perché aiuta lo stomaco a tollerare i pasti, dunque va assunta prima e in forma di gocce. Altre soluzioni naturali sono quelle fitoterapiche: la camomilla, l’aloe vera e la calendula sono piante ottimali per preparare degli infusi anti-crampi. Pure gli sciroppi naturali e certi integratori possono aiutare. L’esercizio migliore per rilassare l’addome è lo yoga: un rimedio eccezionale, se i crampi sono dovuti allo stress. Anche gli addominali sono molto utili, perché rinforzano la parete muscolare a protezione dello stomaco.