Coronavirus: LeBron James non giocherà partite a porte chiuse.

LOS ANGELES (USA) – Il giocatore di basket americano LeBron James afferma che non parteciperà ai prossimi incontri NBA se saranno giocati a porte chiuse dal nuovo coronavirus.

“Giocare senza i tifosi? No, è impossibile”, ha detto LeBron James (35 anni), che ha spiegato che entra in campo per i suoi compagni di squadra e per i fan perché “di questo si tratta”.

A questo proposito, la star dei Lakers di Los Angeles (California, USA) ha dichiarato che i responsabili del torneo “possono fare quello che vogliono” e ha sottolineato che se arriva in uno

stadio e non c’è nessun fan, non giocherà.

Questa reazione è in contrasto con le misure che altri campionati europei hanno già adottato e potrebbero istituire l’NBA, un’organizzazione che ha chiesto ai loro club di prepararsi a giocare partite senza tifosi sugli spalti per evitare nuove infezioni.

Le squadre NBA dovrebbero anche prepararsi per “la possibilità di implementare controlli di temperatura per giocatori, personale di squadra, arbitri e qualsiasi altra persona che è essenziale” per le partite.