Come sta Andrea Camilleri: condizioni di salute e bollettino medico di oggi.

Andrea Camilleri non è morto ma è in condizioni gravi e critiche. “Continuano a rimanere stazionarie ma critiche” le condizioni di salute dello scrittore Andrea Camilleri, ricoverato all’ospedale Santo Spirito di Roma. E’ quanto emerge dal bollettino medico di oggi. Il prossimo bollettino sarà diramato dall’ufficio stampa della ASL Roma 1 tra 24 ore.

Dopo tre giorni di ricovero, il creatore della Serie TV il Commissario Montalbano si trova ancora nel reparto di rianimazione dell’Ospedale Santo Spirito della Capitale, dove è stato trasportato in codice rosso dopo un arresto cardio-circolatorio lo scorso 17 giugno.

Camilleri sta ancora respirando grazie all’aiuto dei macchinari.

Il professor Roberto Ricci, direttore del reparto di cardiologia dell’ospedale romano, ha riferito alla stampa che lo scrittore è stato sottoposto a “ulteriori accertamenti diagnostico-strumentali per guidare le scelte terapeutiche. Il decorso clinico è condizionato dai parametri clinici e strumentali che sono in costante rilevazione.

Proprio in questo momento così delicato per lo scrittore (93 anni), il suo ultimo libro, “Il cuoco dell’Alcyon“, sta dominando le classifiche dei libri più venduti in Italia. Si tratta dell’ultimo capitolo della serie del commissario Montalbano e in questo episodio il protagonista si ritrova in una spy story nella quale si intrecciano agenti segreti, FBI e malavita locale.

“Ho scritto la fine dieci anni fa”, aveva raccontato lo scrittore siciliano nel 2017. “Ho trovato la soluzione che mi piaceva e l’ho scritta di getto. Montalbano non morirà, nessuna autopsia. Ma non potrà sbucare da nessuna altra parte. Se ne andrà, sparirà senza morire”.