Giove e Saturno si preparano a regalarci uno dei più grandi spettacoli astronomici di quest’anno 2020: una grande congiunzione planetaria. Ogni giorno sono sempre più vicini e raggiungeranno il loro più vicino approccio il 21 dicembre 2020. In questo articolo vi diamo tutti i dettagli di questo speciale evento astronomico.

Giove e Saturno in congiunzione

Entrambi i pianeti sono stati visualizzati al tramonto dall’inizio di questa estate. Hanno iniziato la loro strada oltre l’orizzonte orientale e, a poco a poco, si stanno spostando verso ovest, dove sono ancora visibili in prima serata. Distinguerli è molto semplice, poiché Giove è la stella più luminosa del cielo notturno (dietro la Luna) e, accanto ad essa, un po’ più a sinistra, si vede Saturno, un po’ meno luminoso.

Se abbiamo osservato questi pianeti negli ultimi mesi e li guardiamo ora, noteremo che ogni giorno che passa sono più vicini l’uno all’altro. Lentamente, Giove e Saturno si stanno avvicinando e raggiungeranno il loro avvicinamento più vicino il 21 dicembre 2020. Questo fenomeno è ciò che è noto in astronomia come congiunzione planetaria. E il 2020 sarà molto speciale.

Il 21 dicembre 2020, Giove e Saturno si separeranno solo di 0,1º. Qualcosa che non si vede da quattro secoli! Nonostante il fatto che questo fenomeno di congiunzione si verifichi ogni 20 anni circa, quest’anno sarà insolitamente vicino e dovremo aspettare fino al 15 marzo 2080 per vedere questi due pianeti così vicini l’uno all’altro. E questo non si ripeterà fino al 2080. Quindi, rimanete sintonizzati e non perdete questa opportunità.

Uno spettacolo ad occhio nudo e attraverso il telescopio

Vale la pena seguire i loro movimenti durante le settimane prima e dopo la Grande Congiunzione, poiché sarà curioso vedere come si avvicinano lentamente fino a quando non sono così vicini che saranno persino indistinguibili ad occhio nudo come due punti separati per molti osservatori. Per darvi un’idea, la distanza tra Alcor e Mizar, le doppie stelle dell’Orsa Maggiore, è di circa 11′, e molte persone fanno già fatica a distinguerle ad occhio nudo. Bene, Giove e Saturno saranno solo 6′, quasi la metà di distanza! Senza dubbio, una sfida visiva per gli appassionati di astronomia.

La distanza alla quale si troveranno questi giganti planetari è così piccola che avremo bisogno di un binocolo per differenziarli. E l’immagine attraverso il telescopio promette di essere spettacolare. Con un telescopio possiamo vedere in una sola occhiata Saturno, con i suoi anelli e le lune; e Giove, con le sue bande di nubi e i satelliti galileiani.

Come osservare la grande congiunzione di Giove e Saturno?

La congiunzione di Giove e Saturno sarà visibile sia dall’emisfero settentrionale che dall’emisfero meridionale.

È un evento che può essere visto ad occhio nudo e che sarà molto suggestivo anche con un semplice binocolo. Ecco alcuni consigli per non perdere questo grande spettacolo.

Prima di tutto, non dimenticare la data! Segnalo sul calendario: 21 dicembre 2020.

La seconda cosa, soprattutto se vivi in Italia o in un paese dell’emisfero settentrionale: preparati al freddo. L’inverno inizia quel giorno e le temperature possono essere molto basse di notte. Preparati o non ti godrai lo spettacolo.

Terzo, procurati un binocolo o installa il telescopio. L’immagine promette di essere spettacolare.

Ultimo e più importante, cerca un luogo con un chiaro orizzonte sud-occidentale. I pianeti saranno bassi e qualsiasi albero, montagna o edificio può nasconderci lo spettacolo. Se puoi, trova un punto alto e non ostruito all’orizzonte. Scopri quando il sole tramonterà nella tua posizione e preparati a iniziare a guardare non appena inizia a fare buio. Si nascondono rapidamente, quindi non abbiamo molto tempo per goderci l’immagine irripetibile. In Italia il momento migliore per vederli sarà tra le 18:15 e le 19:00.

Una congiunzione è solo un effetto prospettico

Sai già tutto ciò di cui hai bisogno per goderti la grande congiunzione del 2020 tra Giove e Saturno. Ma vogliamo chiarire che questo approccio è semplicemente una questione di prospettiva. In realtà, la distanza tra i due pianeti sarà di quasi 800 milioni di chilometri. Tuttavia, dalla posizione della Terra, Saturno sarà dietro Giove. I tre pianeti, Terra, Giove e Saturno saranno praticamente allineati, sebbene separati da enormi distanze.

Anche questa formazione non è casuale. Tutti i pianeti del Sistema Solare orbitano attorno al Sole sullo stesso piano (più o meno). Questo piano è noto come l’eclittica. Pertanto, dal nostro punto di vista, tutti i pianeti percorrono un percorso simile nel cielo mentre avanzano nella loro orbita attorno al Sole.

In questo modo, a volte due o più pianeti possono incontrarsi su questo percorso apparente e uno di questi può verificarsi congiunzioni sorprendenti. La cosa straordinaria di questa congiunzione 2020 è che saranno così vicini che con il telescopio potranno essere visti allo stesso tempo, qualcosa di veramente unico.