Ciclone Nisarga impatta sull'India un paio di settimane dopo Amphan.

Il ciclone Nisarga ha impattato in queste ore nel distretto di Raigad vicino alla città di Alibag in India, con venti sostenuti fino a 100 km/h. Dopo le notizie che arrivano dal Messico sulla tempesta Cristobal, dall’altra parte del mondo, l’India è protagonista con un altro ciclone. Alberi e tetti strappati sono alcune delle immagini lasciate dal ciclone, che ha avuto un impatto particolare sullo stato del Maharashtra.

Le autorità locali hanno riportato la morte di 2 persone a Raigad. Si tratta di un bambino di 10 anni morto a causa di una caduta di un albero nella città di Shrivardan e un uomo che camminava per strada ad Alibag. Anche un ufficiale della città di Pune ha riferito della morte di una donna di 65 anni quando è crollato un muro della sua casa, altre 5 persone sono rimaste ferite nell’incidente.

Sono migliaia le persone che si sono viste costrette a evacuare in piena pandemia coronavirus. Il ciclone Nisarga ha cambiato rotta in extremis mercoledì e ha fatto sbarco a cento chilometri da Mumbai, la capitale economica dell’India e che non ha sofferto la furia di una grande tempesta per 70 anni.

Nisarga è arrivato due settimane dopo un altro ciclone importante, Amphan, che ha provocato la morte di centinaia di persone nell’India orientale e in Bangladesh, causando anche gravi danni materiali.