Chrome, Edge e Firefox stanno per rilasciare la versione 100

I principali browser Internet, Google Chrome, Edge e Firefox, sono prossimi al 100° aggiornamento, ma queste nuove versioni potrebbero comprometterne la compatibilità con un gran numero di pagine web, lasciando milioni di utenti senza accesso al cyberspazio.

Come ammettono gli sviluppatori, il passaggio alla prossima versione dei browser – che sarà disponibile a marzo per Chrome ed Edge, mentre Firefox uscirà a maggio – potrebbe causare errori o problemi di compatibilità in alcuni siti, in quanto non preparati a leggere stringhe di user agent a tre cifre, in modo simile a quanto è successo quando i browser hanno raggiunto le versioni a due cifre più di dieci anni fa.

Le tre società dietro i browser, Google, Microsoft e Mozilla, stanno già lavorando duramente per risolvere questo problema. Come parte delle strategie, gli sviluppatori possono attivare un tag speciale nelle versioni attuali dei browser per simulare il prossimo aggiornamento, che inizierebbe a testare i siti e la loro risposta alla codifica a tre cifre.

In caso di un numero moderato di errori sui siti, Mozilla cercherà di risolverli nel momento in cui si verificano gli errori. Se questi sono diffusi e ingestibili, utilizzerà un flag per bloccare la versione del browser a 99, una strategia simile a quella proposta da Google.

Secondo i rapporti, finora alcuni siti con elevato traffico di utenti hanno segnalato problemi di compatibilità, tra cui HBO Go, Bethesda e Yahoo. Di fronte a questa situazione, le aziende hanno chiesto agli utenti Internet che vogliono contribuire a mitigare le possibili conseguenze di configurare i propri browser con l’apposita etichetta e segnalare eventuali disagi con le proprie prestazioni.