ANNULLATE LE ASSOLUZIONI – La decisione della Cassazione: nuovo processo d’appello a Firenze per i due ex fidanzati, Amanda Knox e Raffaele Sollecito.

Il ricorso del PG della Procura di Perugia, presentato il 14 febbraio 2012, è stato accolto dalla Corte di Cassazione: ne consegue l’annullamento della sentenza di secondo grado, che voleva assolti Amanda Knox e Raffaele Sollecito per l’omicidio a Perugia di Meredith Kercher: la studentessa inglese fu uccisa da una coltellata alla gola la sera del primo novembre 2007.

Il capitolo sull’omicidio, noto anche come delitto di Perugia e da cui sono stati tratti un libro e un film, dopo indagini, perizie, testimonianze ampiamente contestate, e

dopo aver attirato una grande attenzione mediatica oltre che quella dei giudici, si era concluso con l’assoluzione di Amanda Knox (studentessa americana di Seattle) e Raffaele Sollecito (laureando in ingegneria di origini pugliesi). La motivazione era il non aver commesso il fatto, per entrambi gli imputati delle accuse di omicidio e di violenza sessuale.

Cancellate le assoluzioni di Knox e Sollecito, si deve rifare il processo d’appello e si rifarà a Firenze.