CENONE DI CAPODANNO – 2013, iniziamo alla grande con un cenone, come ogni anno, ma con un occhio più attento al portafogli.

Le associazioni di consumatori e negozianti hanno già verificato dopo Natale che gli italiani per le feste del 2012/2013 sono più attenti, hanno ridotto i consumi e le spese, anche se più per regali e intrattenimento che per il cibo.

Non dimentichiamo certo i piatti e le ricette tradizionali di Capodanno, ma un calcolo più esatto delle effettive necessità, ed evitare di far avanzare i cibi preparati, o imparare a riciclarli in modo creativo nei giorni successivi, può essere in questo 2013 consigliabile, se non necessario. Evitate le materie prime troppo costose, magari perché importate come salmone e caviale o fuori stagione, e scelte cotture rapide per le pietanze al fine di risparmiare energia elettrica e gas, non resta che seguire la tradizione della cucina italiana popolare. Pasta asciutta invece di lasagne, scaloppine e straccetti invece che arrosti dalle lente cotture.

Alla ricerca di idee economiche per le ricette del cenone di Capodanno, per vivere la crisi in modo creativo, dal menù alle decorazioni della tavola, non resta che spulciare il web prima che arrivi la notte di San Silvestro.

La montagna di cibo che resta comunque ad ogni fine feste sulle tavole degli italiani non deve essere sprecata. E se il panettone, il pandoro e i torroni possono dare vita a splendide colazioni, la pasta può essere trasformata in frittata, la carne già cotta tritata e usata per le polpette da friggere, le verdure ripassate in padella con aglio e peperoncino o, se lesse, assemblate nella gelatina di accattivanti aspic, le lenticchie immancabili, allungate con dell’acqua, possono essere un’ottima base per la zuppa di riso o pastina.

Idee golose seguendo l’arte del riciclo in cucina: polpettoni, passati e pasticci che consentono di non buttare gli avanzi, soprattutto quelli delle feste.

Tra le incertezze della politica e la certezza che si tirerà la cinghia anche nell’anno che arriva, buon Capodanno 2013, e buon appetito.