Bus Erasmus, i nomi delle 7 studentesse italiane dell'incidente in Spagna

Confermato il numero delle studentesse italiane vittime dell’incidente dell’autobus in Catalogna (Spagna). Ecco la lista dei sette nomi: Francesca Bonello; Elisa Valent; Valentina Gallo; Elena Maestrini; Lucrezia Borghi; Serena Saracino; Elisa Scarascia Mugnozza. Le famiglie, si apprende, sono state informate ma non hanno ancora fatto il riconoscimento, tranne per Valentina Gallo.

La studentessa toscana Elena Maestrini è morta all’ospedale di Tarragona, in Spagna, per le gravi ferite riportate nell’incidente del pullman di ieri. Il console italiano, Nicoletti, accompagnerà le famiglie giunte a Tortona, in Spagna, per il riconoscimento delle vittime. Intanto, l’Università di Firenze conferma il ferimento di altre due studentesse dell’Ateneo.

Anche il premier Matteo Renzi sta andando in Spagna, a quanto si apprende, per rendere omaggio ai famigliari delle vittime dell’incidente stradale. Foto Adnkronos Twitter.

Il messaggio del Presidente Mattarella: “Sono profondamente addolorato per il gravissimo e assurdo incidente in Spagna, che ha provocato la morte di tante giovani universitarie, soprattutto italiane. E’ un giorno molto triste per l’Italia e per tutta l’Europa. Sono particolarmente vicino alle famiglie, cui desidero far giungere il mio cordoglio e la mia solidarietà in un momento di così grande sofferenza. Alle ragazze rimaste ferite auguri di più pronta guarigione”.

L’autista dell’autobus degli studenti Erasmus è indagato per 13 omicidi per “imprudenza”, secondo il codice spagnolo, dopo l’incidente che ieri in Catalogna ha causato 13 morti e 34 feriti. Lo riferisce il quotidiano catalano La Vanguardia. L’uomo, 63 anni, interrogato la notte scorsa dalla polizia catalana, è ora ricoverato in ospedale per complicazioni polmonari. “Lo siento, me he dormido” che tradotto significa “Mi dispiace, mi sono addormentato“. Lo avrebbe detto ai servizi di emergenza arrivati subito dopo l’incidente l’autista del bus a bordo del quale viaggiavano le 13 ragazze vittime dello scontro in Catalogna. Lo riferisce il quotidiano spagnolo La Razon.