Il portiere della Juventus e della Nazionale Gigi Buffon, è stato raggiunto da una informativa della Guardia di Finanza (non vuol dire che sia indagato) in quanto sono stati scoperti assegni per 1,5 milioni di euro destinati a una tabaccheria di Parma la quale è abilitata alle scommesse sportive.

Nei giorni scorsi Gigi Buffon aveva criticato gli inquirenti della nuova ondata sulle partite truccate per via della fuga di notizie e delle telecamere degli operatori televisivi al momento della percuisizione al ritiro della Nazionale di Calcio impegnata a Giugno agli Europei di Calcio in Polonia e Ucraina.

L’informativa a Gigi Buffon è stata emessa dalla Guardia di Finanza verso la Procura di Torino, la quale poi ha richiesto alcuni atti alla Procura di Cremona per cercare di chiarire il ruolo del portierone della Nazionale.

Occorre precisare che il portiere della Juventus, Gigi Buffon, non risulta essere indagato e non rischia nulla dal punto di vista penale. La Guardia di Finanza sta controllando il flusso di denaro dei tesserati della Federcalcio in quanto hanno il divieto di scommettere.