LA SALUTE DI BRUNO ARENA – Per una volta le news dell’ultim’ora non le apprendiamo da un asettico bollettino medico, ma restiamo col dolce sapore delle novità che sia Massimo Zoli della Ridens Management, sia Massimiliano Cavallari, amico, collega e “gemello” di Bruno nel duo Fichi d’India, ci comunicano.

Ognuno dal suo spazio: Max Cavallari attraverso la pagina Facebook istituzionale del duo comico Fichi d’India, e il manager Zoli dal sito ufficiale della Ridens, su cui ci eravamo abituati da quasi due mesi a leggere i bollettini medici ufficiali, freddi ma veritieri e attendibili, interrotti due sole volte da messaggi più personali e toccanti. E, mentre noi continuiamo a tifare e a pregare per Bruno Arena, come dichiara di fare anche Massimo Zoli, il comico che come ormai tutti sappiamo si trova dall’11 febbraio in un centro di riabilitazione specializzato, piano piano continua nei suoi miglioramenti.

12 marzo, il manager ha stretto la mano a Bruno Arena, e lui ha risposto “battendo il cinque”, cosa che oltre che commuovere l’amico e collaboratore, gli ha fatto anche passare quel pizzico di gelosia per Max, gelosia che forse anche molti fan provano.
Ma, lo abbiamo già detto, il socio e amico Max è il tramite tra Bruno e il resto del mondo dello spettacolo e dei fan, senza togliere nulla ai familiari del

comico.

Conclude Zoli che “ancora i medici non sciolgono la prognosi ma ogni giorno che passa ci auguriamo sia migliore del precedente”. E ringrazia e invita: “Grazie a tutti per l’affetto e l’attenzione e….non smettete mai di pensare a Bruno!”.

Il bel messaggio, con le buone nuove, è rimasto per due sere sulla pagina della Ridens. Ma intanto abbiamo avuto modo di ricevere ulteriori notizie da Max, che su Facebook scrive anche lui che Bruno fa piccoli passi, e ci racconta della fisioterapia, del fatto che non parla ancora ma che insieme hanno ascoltato musica jazz e schioccato le dita. Max ci rassicura che porta i saluti di tutti i fan a Bruno Arena, e che il supporto di tutti da tanta forza anche a lui: “Grazie amici miei”. E grazie da noi a Massimiliano Cavallari, che con tanta dedizione si prende cura di Bruno Arena e fa da portavoce al nostro affetto.