Bricconcello Rockefeller: si ritira dal petrolio giusto prima del crollo dei prezzi.

Il mese scorso, il Rockefeller Family Fund ha annunciato il ritiro dei suoi investimenti nei combustibili fossili, disinvestendo il capitale tenuto fino ad allora nella compagnia petrolifera Exxon Mobil Corp, sostenendo che la compagnia, associata alla fortuna della famiglia, ha indotto in errore il pubblico in merito ai rischi del cambiamento climatico. Ci viene però un lecito sospetto: proprio in quei giorni il prezzo del petrolio scendeva al livello più basso dal 2002.

Sebbene solo una piccola parte del patrimonio del fondo era investita in combustibili fossili, l’annuncio ha avuto un grande significato, come quando, un secolo fa, John D Rockefeller fece la sua fortuna al timone di Standard Oil, un precursore di Exxon Mobil. L’organizzazione aveva affermato anche che che si sarebbe tolta dagli investimenti fatti sulle sabbie carbonifere e petrolifere del Canada.

Data la minaccia che rappresenta per la sopravvivenza degli ecosistemi umani e naturali, “non vi è alcuna ragione sensata per le aziende di continuare a esplorare nuove fonti di idrocarburi“, aveva osservato il Rockefeller Family Fund attraverso una lettera pubblicata nella sua pagina

web.

L’organizzazione sottolineava inoltre che il comportamento di Exxon sulle questioni climatiche è “moralmente riprovevole”… Nel 2014, il Rockefeller Brothers Fund, un’altra ricca fondazione familiare con 860 milioni di dollari, aveva annunciato che stava unendo altre 11 società che avevano deciso di abbandonare gli investimenti in carbone e petrolio.

Insomma, giusto in tempo, in piena crisi per la pandemia coronavirus, per evitare la perdita di miliardi di dollari con il successivo crollo del prezzo del petrolio del 20 aprile. Nuovi elementi si aggiungono a favore di chi sostiene la teoria del complotto del Nuovo Ordine Mondiale, il quale è diventato senza dubbio il vero potere globale, “perché non ha più bisogno di nascondere i propri fini e le proprie idee […] Non sono più necessari segretezza e silenzio intorno a questa cupola di potere“.