contratto prestito bancario

BRASILE – Il bizzarro episodio avvenuto in una succursale della banca Itaú nel quartiere di Bangu, a Rio de Janeiro, ha suscitato sgomento e incredulità. Érika de Souza Vieira Nunes si è presentata presso l’istituto bancario con una sedia a rotelle sulla quale giaceva il corpo di un uomo, che dichiarava essere suo zio. L’obiettivo? Ottenere un prestito di 17.000 reais, circa 3.200 dollari, che era già stato approvato a nome del defunto.

Il Tentativo di Truffa al Banco Itaú

Mentre tentava di finalizzare la procedura del prestito, i dipendenti della banca hanno iniziato a insospettirsi sullo stato di salute dell’uomo, incapace persino di impugnare una penna o sollevare la testa. Nonostante ciò, la donna ha continuato ad agire con calma, chiedendo al presunto zio di firmare il documento e sostenendo la sua mano e la sua testa, mostrandosi completamente impassibile di fronte alla situazione.

La Scoperta Scioccante

Solo quando il personale della banca ha deciso di chiamare il Servizio Mobile di Assistenza d’Emergenza (Samu), è emersa la verità scioccante: l’uomo, identificato come Roberto Braga, 68 anni, era morto da diverse ore. La donna è stata immediatamente arrestata e portata in commissariato.

Indagini in Corso: Truffa o Cura Inadeguata?

Le autorità stanno indagando sull’episodio per determinare se si tratti di un caso di truffa o di cura inadeguata nei confronti del defunto.

Si sta verificando anche se la donna fosse effettivamente imparentata con la vittima e se vi siano altre persone coinvolte nell’incidente. La polizia ha dichiarato che la donna dovrà rispondere delle sue azioni e che l’indagine proseguirà per stabilire eventuali responsabilità aggiuntive.