ALLARME BOTULINO – Disposto dal ministero della Salute il ritiro delle olive nere marcaBel Colle“, dopo il riscontro della presenza della tossina botulinica in una confezione di olive dolci nere da 400 g. analizzato nei giorni scorsi dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell’Emilia Romagna.

I sintomi di un’intossicazione da botulino in una donna ricoverata d’urgenza il 26 novembre 2013 presso l’ospedale di Morgagni di Forlì, aveva fatto scattare la ricerca nella confezione aperta di olive nere della proteina neurotossica prodotta dal batterio Clostridium botulinum.

La confezione di olive incriminata era stato acquistato presso il supermercato Eurospin di via Grazia Deledda a Forlì, prodotto dalla ditta Magini Massinissa Liliana, nello stabilimento di Fiano Romano, in provincia di Roma. Apparteneva al lotto L 95-13, con scadenza 25/12/2013.
Una nota sull’allarme botulino era stata pubblicata immediatamente sul sito della Regione Lazio.

Il ritiro dal mercato e l’allerta dei consumatori per tutti i lotti e tutte le scadenze delle olive nere a marchio Bel Colle fabbricati nello stabilimento di Fiano Romano è stato disposto ora, dopo la notifica

del sistema d’allerta per alimenti e mangimi.

Non consumare le olive nere marca Bel Colle, né le confezioni di Olive dolci nere da 400 g. con Codice articolo: 0080048401.01, che quelle di Olive nere piccanti da 400 g. con Codice Articolo: 0080048701.01

Il ministero della Salute esorta: “chiunque avesse in casa i sopracitati prodotti a non consumarli e a consegnarli alla ASL locale”.

Sul sito web del ministero della Salute, oltre alla nota completa, anche gli aggiornamenti sul caso che ha destato l’allarme botulino.