LE DIMESSIONI UFFICIALI DI BOSSI JR. non danno completa soddisfazione a Maroni, che insiste: “Non basta, adesso avanti tutta!“. L’occasione della frase di Maroni, uno del triunvirato composto anche da Roberto Calderoli e Manuela Dal Lago, chiamato a risollevare le sorti di ciò che resta della Lega, è data dalla vignetta uscita in prima pagina sul Corriere della Sera e per la quale Maroni ha pubblicato un commento su Facebook. Ironico anche il titolo con cui l’ex ministro dell’Interno ha postato la vignetta: “Trota fuor d’acqua“.

I soggetti della vignetta sono Renzo Bossi e suo padre Umberto, oltre allo stesso Maroni. La vignetta umoristica, il cui autore è Giannelli, è visibile qui.

La sostanza è che Renzo, dopo le accuse di aver utilizzato i fondi del partito per uso personale, ha ufficializzato le sue dimissioni e il 17 aprile verranno ratificate.

Ci si attende ora che Rosi Mauro lasci la presidenza del Senato.

A far tracollare la situazione del figlio del “senatur” la testimonianza del suo autista, che prelevava, su ordine di Renzo Bossi ma a suo nome, delle ingenti cifre dalle casse del partito e poi le passava nelle mani di Bossi Jr. Mentre i commenti di Umberto riguardo alla decisione di suo figlio sono stati di approvazione, più che altro perché pare che il ragazzo avesse da tempo manifestato la voglia di mollare, e laconicamente commenta anche la possibilità del ritiro della Mauro, con un semplice “Poi vediamo”.

Nell’ambiente politico, si vocifera delle dimissioni di Rosi Mauro come possibili già oggi, con una lettera al Senato. Intanto la Mauro sarà in serata impegnata a registrare la puntata del programma di Rai 1, di Bruno Vespa, “Porta a porta”.