I medici di un ospedale di Pechino hanno stabilito che soffriva di ischemia epatica, causata dalla mancanza di ossigeno nel fegato.

… e muore. Un fatale accumulo di gas nel suo corpo, il prodotto di aver bevuto un’intera bottiglia di Coca-Cola da 1,5 litri in soli 10 minuti, ha causato la morte di un uomo a Pechino, in Cina.

Secondo quanto riportato venerdì dal New York Post, la vittima aveva bevuto quella grande quantità di soda perché sentiva di aver bisogno di idratarsi. Sei ore dopo ha iniziato ad avvertire un forte dolore allo stomaco, per il quale è stato trasferito in ospedale.

I medici le hanno scoperto che aveva una frequenza cardiaca elevata, bassa pressione sanguigna e respirazione rapida. Una scansione TC ha rivelato anomalie nella parete intestinale e nella vena che fornisce sangue al fegato.

I sintomi indicavano che l’uomo aveva sofferto di ischemia epatica, nota anche come “shock epatico“, causata da una mancanza di ossigeno a quell’organo. Il personale medico ha cercato di aiutarlo rilasciando gas dal suo sistema digestivo e somministrando farmaci per proteggere le sue funzioni vitali da ulteriori danni. Tuttavia, nonostante gli sforzi degli specialisti, il paziente è morto 18 ore dopo.