BEAUTIFUL CREATURES – Il film è uscito nella data “magica” 13/2/13, vigilia di San Valentino, nei primi 4 paesi, e il 14 febbraio negli Stati Uniti. Attendendo l’uscita in Italia per il 21 febbraio di Beautiful Creatures, del regista Richard LaGravenese, scopriamo che le critiche al film non sono affatto positive.

È opinione diffusa tra i critici di cinema internazionali che la storia romantica tra teenager infarcita di soprannaturale non riscuoterà il successo del predecessore con cui più volte è stato fatto il confronto: Twilight. Da notare che, a causa del linguaggio crudo e delle scene violente il film è stato giudicato in alcuni paesi inadatto ad un pubblico di età inferiore ai 13 anni. Peccato, perché il libro di Kami Garcia e Margaret Stohl da cui il film è tratto, uscito in Italia con il titolo “La sedicesima luna”, è un testo frubile anche da ragazzi in fase pre-adolescenziale.

I buoni momenti del film Beautiful Creatures, secondo l’illustre parere del critico cinematografico che ha scritto sull’Huffington Post online, Jackie K. Cooper, pare scompaiano in un insieme noioso e con parti incoerenti. Gli attori, e Beautiful Creatures ha un cast d’eccezione, non vengono sfruttati a dovere per le loro capacità. Viola Davis, Emmy Rossum, Emma Thompson e Jeremy Irons sembrano a disagio. Se Alden Ehrenreich, nella parte dell’umano Ethan Wate, e Alice Englert nei panni della strega Lena Duchaness, dovevano essere gli “eredi” dei fan di Robert Pattinson e Kristen Stewart, chi ha formulato il cast ha commesso degli errori. L’interpretazione dei due protagonisti da parte dei due giovani attori dal ricco e impegnato curriculum non regge il confronto con i protagonisti della saga Twilight.