Bambino muore schiacciato dal mobile IKEA

Oggi vi raccontiamo una ennesima tragedia occorsa tra le mura di casa. È morto a soli 2 anni schiacciato dal peso di una cassettiera Ikea. Jozef Dudek è morto il 24 maggio quando un armadio IKEA Malm è caduto su di lui, uccidendolo. La giovane mamma di Buena Park, in California, ha raccontato di aver lasciato il piccolo Jozef che dormiva nella sua stanza. Quando è tornata, ha visto che il mobile era caduto sul suo bambino.

Ma quello costato alla vita al piccolo di 2 anni è solo l’ultimo di una serie di incidenti che chiamano in causa il colosso svedese dei mobili, il primo dopo il richiamo nel 2016 di 29 milioni di cassettiere. Prima di lui altri sette bambini hanno perso la vita per lo stesso motivo.

La prima morte che coinvolge una credenza Ikea risale al 1989. Sotto accusa, ancora una volta, la cassettiera modello Malm, che può diventare pericolosa se non viene ancorata alla parete. In una dichiarazione, il collega del legale di famiglia avvocato Mann, Alan Feldman, ha dichiarato che la morte di Jozef poteva essere “completamente evitabile” e ha criticato lo sforzo di Ikea come “poco pubblicizzato”.

Lo “Sportello dei Diritti”, il cui presidente Giovanni D’Agata, ha più volte sollevato il problema anche perchè non è chiaro quanti dei milioni di cassettiere siano state riparate, restituite o distrutte. “Forse” è il caso che adesso Ikea faccia chiarezza.