La bambina di 3 anni con QI più grande di Einstein e Stephen Hawking.

La piccola britannica Ophelia Morgan-Dew ha registrato 171 punti nel test che misura il QI (Quoziente d’intelligenza), 11 in più rispetto ai fisici Albert Einstein o Stephen Hawking, secondo vari media. Morgan-Dew è la persona più giovane ad accedere al tavolo della società dotata, che ammette solo punteggi superiori a 132. La media attuale è di circa 100 punti.

“Quando nostra figlia aveva circa otto mesi, ci siamo resi conto di quanto potesse essere brillante”, ha riconosciuto sua madre, Natalie Morgan, all’emittente britannica BBC. “Ha iniziato a dire colori, lettere e numeri molto presto, rispetto alla maggior parte dei bambini”, ha aggiunto.

Tuttavia, non è stato fino a quando la bambina ha iniziato l’asilo nido che i genitori erano a conoscenza della situazione.

A quel tempo, Natalie e suo marito, Ben Dew, decisero di portare Ophelia da uno psicologo specializzato in bambini superdotati.

“Volevamo solo scoprire come potevamo aiutarla”, ha spiegato suo padre, che ha riconosciuto che non volevano “forzarla”, ma allo stesso tempo non volevano che lei si sentisse “poco stimolata”.

Nonostante il suo alto quoziente intellettivo, i papà dicono che è una bambina di tre anni “in molti altri modi”. “Gli piace correre in giro e giocare con i suoi cugini, saltare sulle stuoie … Cose normali in una ragazza a quell’età”, ha spiegato Dew.

La differenza è, hanno riconosciuto, che “sembra che capisca e assimili tutto molto più velocemente del normale”. “È come parlare con una persona di 19 anni. Puoi avere una conversazione adeguata con lei, sviluppa le sue idee”, ha spiegato il padre.

Tuttavia, la coppia ha insistito sull’importanza di avere un’infanzia felice: “Sarò orgoglioso di Ophelia, qualunque cosa decida di fare, vogliamo solo che sia sana e felice”.