AzQ0mtd

Nel corso della storia ci sono stati diversi avvistamenti UFO in diverse occasioni, come la notte del 19 maggio 1986, in cui 21 oggetti volanti non identificati, alcuni dei quali fino a 100 metri di diametro, furono visti a San Paolo , Rio de Janeiro, Minas Gerais e Goias. Questo fatto non è stato l’unico: una partita di calcio dovette essere sospesa a causa di un avvistamento UFO 68 anni fa.

Il 27 ottobre 1954, a Firenze, in Italia, le squadre Fiorentina e Pistoiese si fronteggiavano allo Stadio Artemi Franchi, a cui assistevano almeno 10 mila spettatori, molti dei quali affermavano di aver visto gli UFO volare nel cielo.

Una partita di calcio con la presenza di UFO

Il secondo tempo era appena iniziato, quando il rumore delle persone che tifavano per le loro squadre si spense, le grida e le canzoni smisero di essere ascoltate. In pochi secondi, l’unica cosa che cominciò a essere udita fu il mormorio della gente che, molto stupita, alzò gli occhi al cielo. L’arbitro ha deciso di sospendere la partita quando ha visto gli oggetti volanti e si è reso conto che tutte le persone erano concentrate su di loro.

L’ex calciatore e allenatore italiano, Ardico Magnini, considerato una leggenda del calcio europeo, ha commentato in un’intervista com’è stato quel giorno in cui la realtà si è fermata e i miti hanno cominciato a prendere vita.

“Ricordo tutto dalla A alla Z. Era qualcosa che sembrava un uovo che si muoveva lentamente. Stavano tutti guardando in alto e c’era qualcosa di luccicante nel cielo, d’argento lucente. Siamo rimasti colpiti, non avevamo mai visto nulla di simile in cielo. Siamo rimasti scioccati”, ha detto Magnini alla BBC.

Ma non solo i calciatori, anche i tifosi hanno parlato dello strano ma incredibile momento che si è verificato durante la partita. Un esempio è stato Gigi Boni, fedele tifoso della Fiorentina.

“Si stavano muovendo molto velocemente e poi si sono fermati. Il tutto è durato un paio di minuti. Potrei descriverli come dei sigari cubani. Mi hanno ricordato questi sigari nel modo in cui apparivano”, ha detto.

Allo stesso modo, Boni ha ricordato che ciò che ha visto librarsi nel cielo quel giorno erano alieni: “Penso che fossero alieni.

Questo è ciò in cui credo, non c’è altra spiegazione che io possa darmi”.

L’inspiegabile comparsa e scomparsa degli UFO

SlJaeYz

Dopo che tutti gli spettatori hanno concentrato lo sguardo sul cielo, molti di loro hanno affermato di aver visto un raggio di luce bianca proveniente dalla città di Prato, a nord di Firenze, ha detto il quotidiano fiorentino La Nazione.

“A quel tempo i giornali parlavano di marziani. Certo, ora sappiamo che non è così, ma potremmo concludere che si è trattato di un fenomeno intelligente, un fenomeno tecnologico, un fenomeno che non possiamo collegare a qualcosa che sappiamo essere sulla Terra”, ha dichiarato Roberto Pinotti, presidente del Centro Nazionale UFO nel mezzo sopra citato.

Oltre alla presenza di presunti alieni, il cielo era accompagnato anche da una sostanza bianca e appiccicosa, come descritto da diversi testimoni, ma che, come gli oggetti rimasti lì per diversi minuti, diventava strana e confusa per l’umanità.

“È un dato di fatto che nello stesso momento in cui gli UFO sono stati visti sopra Firenze, c’era una strana sostanza appiccicosa che cadeva dal cielo. In spagnolo lo chiamiamo capelli d’angelo”, dice Pinotti.

Nessun esperto o ricercatore potrebbe dare una spiegazione per una possibile relazione di detta sostanza con i presunti UFO apparsi quel giorno. Alcuni lo descrivevano come un grosso batuffolo di cotone, altri dicevano che sembrava neve artificiale. Ma la verità è che nessuno, con certezza, potrebbe dare una risposta.