Walter Cunningham, l’ultimo astronauta vivente della missione Apollo 7, il primo volo con equipaggio del programma Apollo della NASA, è morto all’età di 90 anni. Così l’agenzia spaziale sui social:

“Walt Cunningham era un pilota di caccia, fisico e uomo d’affari, ma soprattutto era un esploratore […] La NASA ricorderà sempre i suoi contributi al programma spaziale della nostra nazione e porrà le nostre condoglianze alla famiglia Cunningham”.

NfePAsE

Chi è Walter Cunningham, astronauta dell’Apollo 7?

Cunningham è nato il 16 marzo 1932 a Creston, Iowa. Si è diplomato alla Venice High School, a Venice, California, prima di ricevere un Bachelor of Arts con lode in fisica nel 1960 e un Master of Arts con lode in fisica nel 1961 da l’Università della California a Los Angeles.

Walter Cunningham si arruolò nell’esercito nel 1951 e prestò servizio attivo con il Corpo dei Marines degli Stati Uniti, dove si ritirò con il grado di colonnello.

Ha volato 54 missioni come pilota di caccia notturno in Corea. Ha lavorato come scienziato per la Rand Corporation per tre anni e ha accumulato più di 4.500 ore di volo su 40 diversi velivoli, di cui più di 3.400 su aerei a reazione.

Walter Cunningham fu selezionato come astronauta nel 1963 come parte della terza classe di astronauti della NASA.

Cunningham è stato designato pilota del modulo lunare per il volo di 11 giorni dell’Apollo 7, che è stato lanciato l’11 ottobre 1968 ed è stato il primo volo di prova umano della navicella Apollo. Cunningham si ritirò dalla NASA nel 1971.

Tra i suoi successi ha ottenuto la medaglia al servizio eccezionale e la medaglia al servizio distinto della NASA.

Inoltre, per il suo servizio è stato inserito nella Astronaut Hall of Fame, nella International Space Hall of Fame, nella Iowa Aviation Hall of Fame, nella Air & Space Museum Hall of Fame, nella San Diego e nella Houston Hall of Fame.

Cunningham e l’equipaggio dell’Apollo 7 hanno anche vinto un Emmy sotto forma di Special Trustee Award dalla National Academy of Television Arts and Sciences.